ECOBONUS

Installazione di caldaie, pannelli solari, impianti di climatizzazione…

NORMATIVA

 

Con l’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021 (L. 30.12.2020 n. 178) sono state prorogate al 31 dicembre 2021 le detrazioni fiscali per l’efficienza energetica degli edifici in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021.

A CHI SI RIVOLGE

 

La detrazione fiscale dell’Ecobonus non spetta esclusivamente ai proprietari degli immobili in quanto ne possono usufruire i seguenti soggetti:

persone fisiche, compreso esercenti arti e professioni nonché i nudi proprietari;
titolari di un diritto reale di godimento sull’immobile, quale usufrutto, uso, abitazione o superficie;
persone fisiche, società di persone o società di capitali, a patto che facciano riferimento a beni strumentali utilizzati nella loro attività imprenditoriale;
locatori o titolari di un comodato d’uso;
enti pubblici o privati non commerciali;
associazioni tra professionisti;
IACP (Istituti autonomi case popolari) o altri enti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”;
– cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

È possibile usufruire della detrazione anche per i familiari conviventi che posseggono o detengono l’immobile (coniuge, parente entro il 3° grado, etc.) o il convivente mure ixorio, il quale non possiede alcun titolo sull’immobile, a patto che contribuiscano alle spese per la realizzazione degli interventi.

AMMORTAMENTO

 

La detrazione fiscale per l’Ecobonus viene ripartita attraverso la dichiarazione dei redditi IRPEF in quote uguali per una durata di 10 anni.

NOVITÀ SUPERBONUS

Con l’entrata in vigore del Superbonus tutti gli interventi di efficientamento energetico già previsti con l’Ecobonus usufruiscono della detrazione del 110% delle spese sostenute per la realizzazione. Alcuni di questi fanno parte delle opere cd. “trainanti” che sono indispensabili per poter realizzare anche quelli “trainati” usufruendo sempre della detrazione pari al 110%.

Per maggiore chiarezza si fa rimando alla pagina dedicata al Superbonus.

INTERVENTI ECOBONUS

Il valore di detrazione in percentuale si riferisce al singolo intervento eseguito senza utilizzare il Superbonus 110%

50%

SERRAMENTI E INFISSI – INTERVENTO TRAINATO

Acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, porte esterne e portoncini.

SCHERMATURE SOLARI E CHIUSURE OSCURANTI – INTERVENTO TRAINATO

Acquisto e posa in opera di schermature solari (tende da sole, veneziane, tende a rullo, tende a bracci) solo se installate con orientamento da EST a OVEST passando per SUD.

– Acquisto e posa in opera di chiusure oscuranti, anche in combinazione con vetrate, con un valore di resistenza termica superiore a quella precedente, ammesse con tutti gli orientamenti.

CALDAIE A BIOMASSA – INTERVENTO TRAINANTE

Sostituzione totale o parziale dell’impianto di climatizzazione invernale dotato di generatore a biomassa (caldaie a biomassa, stufe e termocamini a pellet, termocamini a legna, stufe a legna), oppure come integrazione o nuova installazione su edifici esistenti.

In caso di sostituzione di un altro impianto a biomasse, occorre il conseguimento della certificazione ambientale con classe di qualità 4 o superiore.

Sono ammissibili le spese di smontaggio e dismissione del vecchio impianto, la fornitura e la posa in opera di tutte le opere (termiche, meccaniche, elettriche, idrauliche, murarie) nonché le prestazioni professionali (documentazione tecncia, direzione lavori, etc.).

CALDAIE A CONDENSAZIONE E GENERATORI AD ARIA A CONDENSAZIONE – INTERVENTO TRAINANTE

Sostituzione totale o parziale dell’impianto di climatizzazione invernale con uno dotato di generatore a condensazione (aria o acqua) e non come nuova installazione.

Sono ammissibili le spese di smontaggio e dismissione del vecchio impianto, la fornitura e la posa in opera di tutte le opere (termiche, meccaniche, elettriche, idrauliche, murarie), l’adeguamento della rete di distribuzione, sistemi di accumulo, trattamento acqua, etc. nonché le prestazioni professionali (documentazione tecnica, direzione lavori, etc.).

65%

RIQUALIFICAZIONE GLOBALE DELL’EDIFICIO – INTERVENTO TRAINANTE

La categoria degli interventi di “riqualificazione globale” comprende qualsiasi intervento o insieme sistematico di interventi che incida sulla prestazione energetica globale dell’edificio. Rientrano in questa categoria, fra gli altri, i seguenti interventi:

– sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;
– impianti di cogenerazione, trigenerazione, allaccio alla rete di teleriscaldamento e collettori solari termici (pannelli solari);
– coibentazione delle strutture opache e di sostituzione delle finestre comprensive di infissi.

Sono ammissibili le spese di riqualificazione energetica che incidono sulla prestazione energetica dell’edificio, le prestazioni professionali atte a produrre tutta la documentazione tecnica necessaria (APE, direzione lavori, etc.) nonché opere provvisionali e accessorie strettamente funzionali alla realizzazione degli interventi.

POMPE DI CALORE E SCALDACQUA A PDC – INTERVENTO TRAINANTE

Sostituzione totale o parziale dell’impianto di climatizzazione invernale con impianti dotati di pompa di calore ad alta efficienza, anche con sistemi geotermici a bassa entalpia, la sostituzione di scaldacqua tradizionali con modelli a pompa di calore dedicata alla produzione di acqua calda sanitaria.

In caso di installazione di pompe di calore elettriche dotate di variatore di velocità (inverter), la detrazione è ridotta del 5%.

Sono ammissibili le spese di smontaggio e dismissione del vecchio impianto, la fornitura e la posa in opera di tutte le apparecchiature, eventuali interventi sulla rete di distribuzione, sistemi di accumulo, trattamento acqua, etc. nonché le prestazioni professionali (produzione delle documentazione tecnica necessaria, direzione dei lavori, etc.).

CALDAIE A CONDENSAZIONE – INTERVENTO TRAINANTE

Per installazioni di impianto di climatizzazione invernale costituito da caldaia termica a condensazione di classe A o superiore, dotata di sistema di termoregolazione evoluto.

COIBENTAZIONE DELLE STRUTTURE OPACHE – INTERVENTO TRAINANTE

Interventi sulle strutture opache verticali ed orizzontali (coperture e pavimenti), delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno, verso i vani non riscaldati o contro terra, che rispettino i requisiti di trasmittanza termica richiesti.

L’intervento deve realizzarsi su strutture di edifici esistenti e non come nuova realizzazione in ampliamento. Deve altresì delimitare il volume riscaldato verso l’esterno, verso vani non riscaldati o contro terra.

Sono ammissibili le spese di fornitura e posa in opera, la demolizione e successiva ricostruzione, le opere provvisionali e accessorie strettamente funzionali alla realizzazione dell’intervento, nonché le prestazioni professionali necessarie alla produzione delle documentazioni richieste (APE, direzione lavori, etc.).

COLLETTORI SOLARI (CD PANNELLI SOLARI TERMICI) – INTERVENTO TRAINATO

I collettori solari, comunemente chiamati pannelli solari termici, si intendono agevolabili per la produzione di acqua calda sanitaria per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.

I collettori solari devono possedere la Certificazione Solar Keymark e la certificazione di qualità conforme alle norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976, rilasciata da un laboratorio accreditato.

Sono ammissibili le spese di fornitura e posa in opera, le opere provvisionali e accessorie strettamente funzionali alla realizzazione dell’intervento, nonché le prestazioni professionali necessarie alla produzione delle documentazioni richieste (APE, direzione lavori, etc.).

GENERATORI IBRIDI – INTERVENTO TRAINANTE

Sostituzione integrale o parziale di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, realizzati e concepiti per funzionare in abbinamento tra loro.

Sono ammissibili le spese di smontaggio e dismissione del vecchio impianto, fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature, l’adeguamento alla rete di distribuzione, nonché le prestazioni professionali necessarie alla produzione delle documentazioni richieste (APE, direzione lavori, etc.).

SISTEMI DI BUILDING AUTOMATION – INTERVENTO TRAINATO

Installazione e messa in opera di sistemi di Building Automation che consentano la gestione automatica personalizzata degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda sanitaria o di climatizzazione estiva, compreso il loro controllo da remoto attraverso canali multimediali.

I dispostivi devono mostrare i consumi energetici periodici, stato di funzionamento e regolazione della temperatura degli impianti, consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale da remoto.

Sono ammissibili le spese di fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature (con esclusione dei dispositivi per accedere al controllo dei dati quali smartphone, tablet, etc.) e le prestazioni professionali necessarie alla produzione delle documentazioni richieste (documentazione necessaria, direzione tecnica dei lavori, etc.).

MICROCOGENERATORI – INTERVENTO TRAINANTE

Acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti a condizione che conducano un risparmio di energia primaria uguale o superiore al 20%.

L’energia prodotta deve essere utilizzata per soddisfare la richiesta termica per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria.

Sono ammissibili le spese di smontaggio e dismissione del vecchio impianto, fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche ed elettriche, gli interventi di adeguamento della rete di distribuzione nonché le prestazioni professionali necessarie alla produzione delle documentazioni richieste (documentazione necessaria, direzione tecnica dei lavori, etc.).

70%

INTERVENTI SU PARTI COMUNI DEI CONDOMINI – INTERVENTO TRAINANTE

Interventi che comprendano la coibentazione dell’involucro dell’edificio con una superficie interessata superiore al 25% della superficie complessiva disperdente.

Il limite massimo di spesa ammissibile per questo intervento è pari a 40.000 € moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

75%

INTERVENTI SU PARTI COMUNI DEI CONDOMINI – INTERVENTO TRAINANTE

Interventi che comprendano la coibentazione dell’involucro dell’edificio con una superficie interessata superiore al 25% della superficie complessiva disperdente e che conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al D.M. 26 giugno 2015 “Linee Guida”.

Il limite massimo di spesa ammissibile per questo intervento è pari a 40.000 € moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

80%

INTERVENTI SU PARTI COMUNI DEI CONDOMINI – INTERVENTO TRAINANTE

Interventi che comprendano la coibentazione dell’involucro dell’edificio con una superficie interessata superiore al 25% della superficie complessiva disperdente e che conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al D.M. 26 giugno 2015 “Linee Guida”.

È inoltre necessario eseguire interventi di riduzione di rischio sismico che conseguono la riduzione di almeno una classe.

Il limite massimo di spesa ammissibile per questo intervento è pari a 136.000 € moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

85%

INTERVENTI SU PARTI COMUNI DEI CONDOMINI – INTERVENTO TRAINANTE

Interventi che comprendano la coibentazione dell’involucro dell’edificio con una superficie interessata superiore al 25% della superficie complessiva disperdente e che conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al D.M. 26 giugno 2015 “Linee Guida”.

È inoltre necessario eseguire interventi di riduzione di rischio sismico che conseguono la riduzione di due i più classi.

Il limite massimo di spesa ammissibile per questo intervento è pari a 136.000 € moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

90%

BONUS FACCIATE – INTERVENTO TRAINATO

Interventi sulle strutture opache verticali delle facciate esterne influenti dal punto di vista energetico o che interessino il rifacimento dell’intonaco per oltre il 10% della superficie disperdente lorda complessiva degli edifici esistenti ubicati nelle zone A e B.

Per maggiori informazioni in merito a questo Bonus si fa rimando a questa sezione dedicata.